Michelle Lanspa

Michelle Lanspa (Transnational AIDS Prevention among Migrant Prostitutes in Europe Project – TAMPEP): Michelle is from Omaha, Nebraska. She graduated from the School of Foreign Service, Georgetown university, where she majored in science and technology in international affairs with a concentration in international health. Michelle participated in many social justice activities and groups at college, including the Georgetown-UNICEF club, Education Without Boundaries (Project Argentina), and Global Justice Now (the Student Campaign for Child Survival). Michelle loves learning language learning. She learned Italian and Arabic, and had a chance to practice her language skills as an intern at the US Embassy in Rome and while studying abroad at the American University of Cairo in Egypt.



Che Casino!

06 Feb

Questo è solo un breve blog che fa riflettere su quanto sia difficile muoversi tra i documenti in Italia per ottenere un permesso di soggiorno, quel documento che tutti gli stranieri devono avere se vogliono stare qui regolarmente (con eccezione per viaggi di turismo minori di 90 giorni e alcuni altri casi).

Sono andata alla posta vicino l’ufficio di Tampep per prendere il kit che si deve compilare per richiedere il rilascio o il rinnovo del permesso di soggiorno. Lì mi hanno detto che dovevo andare in un’altra posta, dove c’era lo “sportello amico” per ritirare il kit. Così son dovuta tornare a piedi quasi a casa mia per trovare una posta che avesse questo sportello.

Dopo aver compilato il modulo, e dopo aver fatto un sacco di domande alle mie colleghe di Tampep per riempirlo, sono tornata, per spedire questo modulo, a quella posta dove avevo preso il kit. Mi dissero che anche se avevano i kit, non avevano le ricevute corrette per la spedizione.

Ho dovuto viaggiare di nuovo ad una nuova posta. Quando sono arrivata, pensavo di aver finalmente finito con tutta questa burocrazia. Ho preso il biglietto per il turno, ho aspettato il mio numero, mi sono avvicinata allo sportello ma… Solo per scoprire che invece di portare la fotocopia della pagina principale del mio passaporto più quella del visto, come sarebbe stato logico, avrei dovuto portare le fotocopie di tutti i fogli del passaporto (nessuno me lo aveva detto). Va be’, ho trovato un’edicola vicina ed ho fatto tutto. Poi sono ritornata, ho aspettato di nuovo il turno, e poi mi hanno detto che non potevo comprare la marca lì alla posta, ma dovevo comprarla fuori, da un tabaccaio. E allora, sono tornata di nuovo, finalmente con tutto a posto ed ho pagato pure i francobolli per spedire questo modulo agli uffici competenti, con la speranza che forse riceverò questo permesso prima che parto (perché tutti mi hanno detto che ci vogliono 3 o 4 mesi per riceverlo dopo aver inoltrato la richiesta).

Quel giorno ho pensato: grazie a Dio ho già un visto e validi motivi per richiedere il permesso di soggiorno. Inoltre pensavo, che fortuna che parlo italiano – non soltanto per compilare il modulo (che era scritto in italiano e tedesco, ma le istruzioni per la compilazione erano solo in italiano), ma anche per parlare con la gente alla posta, per chiedere loro cosa avrei dovuto fare. Se tu sei una vittima della tratta o se sei un immigrato presente irregolarmente, o anche un immgrato regolare, sempre occupato a lavorare, non hai tempo per frequentare corsi d’italiano. Sono stata anche fortunata perché ho potuto avere una mattina libera al lavoro. Essere un immigrato è davvero difficile, anche in un paese così bello come l’Italia, a volte anche (forse solo per un giorno) per quegli stranieri nella mia posizione relativamente stabile e facile.

Posted By Michelle Lanspa

Posted Feb 6th, 2009

277 Comments

  • susana

    October 27, 2007

     

    salve, sono peruviana da 32 anni in milano volevo saper dove pozo andare per quiedere il kit per il permeso di ssogiorno perque adeso celo una persona que me pue asumere

  • george

    September 25, 2008

     

    Gentile Proprietario del Sito,
    Siamo interessati a comprare spazi pubblicitari sul vostro sito per i nostri clienti. Se questo fosse possibile, vi prego di contattarmi per discutere la proposta nei dettagli .

    Grazie e cordiali saluti,

    George

Enter your Comment

Submit

Your email address will not be published. Required fields are marked *

 

 

Fellows

2019
2018
2017
2016
2015
2014
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
2003